La ciambella romagnola

La ciambella romagnola è un dolce senza età. Apprezzata da grandi e piccini, trova le sue origini nella tradizione contadina dove veniva servita alla fine di pranzi importanti. Semplice e dai sapori rustici è l’unica ciambella senza buco dalla consistenza friabile, un po’ biscottata, un dolce casalingo buono e genuino, ideale per essere gustato da solo o “tociato” (imbevuto) nel vino rosso, meglio ancora se con un buon Sangiovese, che gli dona un sapore unico e irresistibile.

Come ci insegnano le “azdòre” di una volta, gli ingredienti segreti per ottenere un’ottima ciambella romagnola sono come sempre: mani e amore! Infatti è proprio impastando a mano, come da sempre fanno le nonne romagnole, che si realizzerà una perfetta ciambella.

Questo dolce è molto apprezzato anche dai più piccoli, che lo possono gustare come merenda nel pomeriggio o, ancora meglio, a colazione inzuppato nel latte, per iniziare la giornata con con il sorriso e con la giusta dose di energia!

Questa torta è facile da realizzare perché, essendo un dolce di tradizione popolare, è composta da ingredienti semplicissimi e non necessita di alcun tipo di attrezzo da cucina, nemmeno la tortiera!

Ecco a voi la ricetta della vera ciambella romagnola fatta in casa, quella che si tramanda di generazione in generazione grazie alle azdòre di una volta:

Ingredienti:

Zucchero 125 g
Farina 00 300 g
Uova 2
Scorza di limone 1
Burro fuso 80 g
Lievito in polvere per dolci 8 g
Sale fino 1 pizzico

Per guarnire:
Latte intero q.b.
Granella di zucchero 1 cucchiaio

Preparazione:

Per realizzare la ciambella romagnola, per prima cosa sciogliete il burro a bagnomaria e lasciatelo raffreddare; una volta freddo unitelo alle uova e sbattete leggermente con la frusta per amalgamare. In un’altra ciotola versate la farina setacciata, lo zucchero, il sale, il lievito setacciato e aromatizzate con la scorza di limone. A questo punto versate la miscela di uova e burro fuso nella ciotola con le polveri e mescolate con una spatola per raccogliere gli ingredienti. Poi trasferite il composto sul piano da lavoro e proseguite impastando a mano. Una volta ottenuto un panetto omogeneo e compatto, dategli la forma di un filoncino, adagiatelo su pezzo di carta da forno e schiacciatelo leggermente con i palmi per appiattirlo, quindi spennellate la superficie con il latte. Guarnite con la granella di zucchero e mettete a cuocere in forno ventilato a 170° per 40 minuti.
Una volta sfornata e lasciata raffreddare è pronta per essere servita!

Questo dolce può essere conservato per circa 2 settimane, se risposto in una scatola di latta.

Ora tocca a voi, provate il gusto della vera ciambella romagnola! Il dolce del buon umore!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *