LO SPOSALIZIO DEL MARE

IL RITO:

Di tradizione molto antica, lo Sposalizio del mare è una delle rievocazioni storiche più sentite dalla città di Cervia e si ripropone dal lontano 1445, senza mai perdere il suo fascino.
Questo antico rito di mare prevede una sfida tra i giovani cervesi che consiste nella ricerca dell’anello gettato in mare dal Vescovo che svolge la cerimonia, simbolo di un patto di rispetto reciproco tra l’uomo e la natura, una specie di inno alla fratellanza tra i popoli che ogni giorno si trovano ad attraversare quel mare!

Dopo la famosa “Cursa di Batel”,  una regata con le caratteristiche e colorate barche storiche, la Domenica dello sposalizio il Vescovo esce in corteo dalla Cattedrale per recarsi al porto, dove si imbarca con le autorità civili del comune per andare al largo e celebrare il rito in una vera e propria processione  sull’acqua! Una volta arrivati nel punto prestabilito, il vescovo prende l’anello d’oro con la scritta incisa che recita le parole ” Cervia sposalizio del mare e l’anno corrente” e lo getta in acqua pronunciando la famosa  benedizione e dando così inizio alla sfida della pesca dell’anello. Colui che riesce a trovare questo oggetto portatore di fortuna e prosperità, ha il diritto di tenerselo come trofeo.

LA STORIA:

Questa antica manifestazione deve la sua tradizione ad un episodio dal carattere leggendario. Si narra infatti che Pietro Barbo, Vescovo di Cervia nel xv secolo, nominato papa con il nome di Paolo II, durante il giorno dell’Ascensione nel lontano 1445, tornando da un Viaggio a Venezia si imbatté in una forte tempesta che riuscì a placare, salvando così anche tutto l’equipaggio,  gettando in mare un anello d’oro. Da allora si celebra questo evento ogni 2 Giugno, proprio nel giorno dell’Ascensione.

Ecco alcune info utili per chi volesse assistere a questo caratteristico evento.

QUANDO:
da mercoledì 29 maggio a domenica 2 giugno 2019                                          LUOGO:
Centro storico di Cervia

Quando la natura si colora di rosa!

 

Se siete amanti della natura non potete farvi scappare l’occasione di fotografare il passaggio dei fenicotteri a Cervia: un colorato spettacolo naturale tutto da vivere.

Sapevate che i fenicotteri, i quali appartengono alla famiglia dei grandi uccelli acquatici, si nutrono di un crostaceo che contiene un pigmento porpora che gli conferisce, in età adulta, la vivace colorazione che li contraddistingue. Nel loro passaggio migratorio dall’Africa all’Europa i fenicotteri rosa prediligono alcune zone della Romagna  e le saline di Cervia rappresentano proprio il loro habitat naturale.

Il periodo migliore per poter immortalare con uno scatto fotografico questi affascinanti uccelli acquatici è quello che va tra Maggio e Settembre, nonostante negli ultimi anni non sia raro vederli anche in periodi freddi a ridosso della stagione invernale. Sono animali difficili da avvicinare, poiché tendono sempre a mantenere un centinaio di metri di distanza dagli esseri umani, per questo non è possibile fotografarli da vicino.

A seconda del periodo li potrete avvistare in gruppi più o meno numerosi e quelli presenti, come una vera e propria comunità, se ne staranno tutti assieme in una zona prescelta della Salina.

Per quanto riguarda la loro posizione con molta probabilità li troverete andando verso la zona di Villa Inferno.

Insomma un vero e proprio spettacolo della natura da non perdere!

Romagna, Romagna Mia

 

“Sento la nostalgia d’un passato,
ove la mamma mia ho lasciato.
Non ti potrò scordar casetta mia,
in questa notte stellata
la mia serenata io canto per te.
Romagna mia, Romagna in fiore,
tu sei la stella, tu sei l’amore.
Quando ti penso, vorrei tornare
dalla mia bella al casolare.
Romagna, Romagna mia,
lontan da te non si può star!
Romagna mia, Romagna in fiore,
tu sei la stella, tu sei l’amore.
Quando ti penso, vorrei tornare
dalla mia bella al casolare.
Romagna, Romagna mia,
lontan da te non si può star!
Quando ti penso, vorrei tornare
dalla mia bella al casolare.
Romagna, Romagna mia,
lontan da te non si può star!”

Ogni romagnolo riconoscerebbe le parole di questa famosissima canzone divenuta un vero e proprio simbolo di un genere musicale, il liscio, che con il suo ritmo allegro ha fatto e continua a far ballare e divertire generazioni di romagnoli e non solo!

Secondo Casadei, considerato lo “Strauss della Romagna, è colui che ha reso questa musica ancora più spettacolare facendole raggiungere il massimo della sua popolarità. Artefice, protagonista ed interprete più grande di questo genere musicale folcloristico, nasce a Sant’Angelo di Gatteo e nei primi anni ’30 dà inizio al filone della canzone dialettale romagnola per permettere alla sua gente di esprimere i propri sentimenti attraverso brani cantanti nella lingua della propria terra! Nel dopoguerra Secondo Casadei, nonostante il dilagare della musica americana in tutte le sale da ballo, è uno dei pochi capo orchestra a difendere fedelmente ed ostinatamente questo genere musicale ricco di tradizione popolare ecco perchè viene definito come “l’uomo che sconfisse il boogie”!

 

Cervia e il volo delle farfalle

Cervia, piccola perla della Riviera Romagnola, è una meta perfetta per le vacanze, poiché, oltre al mare, è ricca di cultura, arte e luoghi nelle imminenti vicinanze, assolutamente da non perdere!

Fra questi ricordiamo la coloratissima Casa delle Farfalle, una vasta serra di circa 500 mq abitata da meravigliose farfalle tropicali i cui colori sono in grado di lasciare a bocca aperta grandi e piccini!

Quando varcherete la soglia della serra, vi sentirete come immersi in una magica fiaba, il vorticare delle farfalle incanta i bambini che si fermano ad osservare le traiettorie policrome che esercitano questi splendidi esseri.

Emozioni, risate, fascino e incanto, sono questi gli ingredienti magici della Casa delle Farfalle, vi sentirete parte di un ecosistema completamente conservato e arricchito da piante carnivore, fiori esotici e chiocciole davvero giganti!

Imperdibile e affascinante è anche l’adiacente Casa degli Insetti, un luogo dedicato totalmente al mondo degli invertebrati nato per offrire un contatto fra “umani” e “animali” come grilli, mantidi, insetti stecco, api, coleotteri e altri stravaganti insetti.

Un ottimo modo per trascorrere una mezza giornata a contatto con la natura insieme ai tuoi cari!

DOVE SI TROVA

Via Jelenia Gora 6/d, 48015 Milano Marittima (RA)

APERTURA: 16 MARZO 2019

INFO E PRENOTAZIONI

tel: 0544 995671
e-mail: casadellefarfalle@atlantide.net

Cervia, sinonimo di bellezza, tutto l’anno!

Il famoso filosofo Aristotele affermava che “in tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso”, voi siete d’accordo con lui? Noi dei Piccoli Hotel del Mare non possiamo che assentire e la nostra piccola ma incantevole Cervia, ne è un esempio lungimirante.

Considerata una delle località balneari più pittoresche della Riviera Romagnola, a pochi passi dal Delta del Po e a soli 20 km da Ravenna, Cervia vi accoglie come una tenera madre fra le sue braccia e il suo calore, sarà in grado di rimanere un piacevole ricordo, per sempre! Qui natura e architettura si uniscono, creando un connubio indissolubile e unico, in un territorio in grado di offrire scorci incantevoli: provate ad ammirare la Riserva delle Saline al tramonto o passeggiare per le sue spiagge di sabbia fine e dorata e non ve ne pentirete!

Ma cosa è possibile visitare a Cervia? Quali sono gli itinerari da non perdere?

Se si vuole passeggiare fra tipiche viuzze marittime, respirando arte e cultura, occorre partire da Piazza Garibaldi, da cui si innalzano maestosi il Palazzo Comunale e la Cattedrale, due punti di riferimento per Cervia.  Intorno a questo punto nevralgico, imperdibili sono il Teatro Comunale e il monumento a Grazia Deledda.

Imperdibili sono, ovviamente le Saline di Cervia, un ecosistema complesso dove è possibile ravvisare molteplici specie di uccelli e ancor più magico e suggestivo se ammirato al tramonto!

Il Centro Storico di Cervia è davvero unico e pittoresco, punteggiato da osterie e ristorantini di mare, fontane, ponti e torri e per concludere in bellezza non può mancare una passeggiata nella verde e rigogliosa Pineta di Cervia permeata da sentierini magici e da simpatici animali selvatici che è possibile contemplare e trovare, lungo il proprio cammino!