Ferrara, la città delle biciclette

Conosciuta come la città delle biciclette Ferrara è uno dei luoghi, ricchi d’arte e di storia, tra i più belli di tutta l’Emilia Romagna, che vale la pena visitare.

Una città dal fascino intramontabile della quale è impossibile non innamorarsi. Le sue possenti mura sono custodi di gioielli architettonici, musei ed edifici carichi di storia, una storia legata soprattutto ai Duchi d’Este che tra Quattrocento e Cinquecento l’hanno reinventata.

Passeggiando per le vie del centro sarete catturati dalla sua elegante atmosfera e dalla predominanza del colore del mattone, che più caratterizza questa città , nata un tempo sull’acqua.

A Ferrara sono inoltre legate personalità artistiche come quella di De Chirico, Ariosto e Bassani: perdendovi per le vie del centro avrete infatti la sensazione di rivivere le ambientazioni de Il Giardino dei Finzi Contini.

Ecco cosa vedere:

La vostra visita non può che cominciare dal  simbolo di questa località ricca di storia, il Castello Estense, la fortezza al centro della città, che oltre ad essere uno degli edifici più belli d’Italia che risale al Quattrocento, è anche una delle più importanti testimonianze del potere della famiglia d’Este nel Rinascimento.

Proseguendo il vostro tour per le vie del centro non potrete non notare il Palazzo  sede della Pinacoteca Nazionale di Ferrara e di numerose mostre ed eventi: Palazzo dei Diamanti, un capolavoro rinascimentale che deve il suo nome ai circa 8500 blocchi di marmo bianco e rosa sulla facciata.

Raggiungete poi Piazza Municipio, un tempo cortile del Palazzo Ducale della dimora dei signori ferraresi, oggi importante punto nevralgico della città, dove si affaccia il Palazzo del Municipio con il suo monumentale scalone.

Se avete tempo a disposizione vi consigliamo di entrare a visitare anche il Palazzo Schifanoia, un edificio costruito per lo svago della nobiltà. Al suo interno potrete ammirare il Salone dei Mesi, il più grande ciclo rinascimentale di affreschi pagani.
Proseguendo la vostra visita nella città color mattone incontrerete una delle più belle dimore nobiliari della città: Casa Romei il cui cortile interno è di straordinaria bellezza.

Ferrara è stata inoltre dimora di un autore di rilevante importanza, Ludovico Ariosto; il suo monumento funebre si trova infatti in una delle sale più importanti del Palazzo Paradiso (conosciuta anche come Biblioteca Ariostea). ed è proprio qui, alla corte d’Este, che fu scritta la grande opera dell’Orlando Furioso.

Non potete lasciare Ferrara infine, senza fare una passeggiata lungo Via delle Volte, una strada, dal fascino segreto e misterioso, con le arcate sospese su un percorso acciottolato, una volta antica via di commercio che costeggiava il Po prima di essere deviato.

Dunque ora non vi resta che andare alla scoperta di questa affascinante città di origini medievali e noi vi consigliamo di farlo passeggiando seguendo il percorso dei bastioni e delle torri che formano le mura della città: un itinerario lungo 9 km, perfetto da fare in bicicletta.

Un’ultima curiosità su Ferrara:

Nel mese di agosto non perdete l’annuale appuntamento con il Ferrara Buskers Festival, un concentrato di colori, musica arte  e allegria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *